ATTIVITA' 2004-2005

Continua il censimento dei laboratori italiani impegnati nelle ricerche sulle radiazioni in campo biomedico operanti nelle diverse discipline.
Per aderire al censimento è necessario compilare il questionario e inviato al Presidente della FIRR. Questionario per il censimento

Iniziative congiunte con le Società Federate o altre Società:

Dal 9 al 10 Dicembre 2004 presso l'Aula Marconi del CNR si è svolto il Congresso Nazionale AIRB. In tale occasione è stato assegnato il Premio Pietro Metalli istituito dalla FIRR in onore dell'illustre radiobiologo recentemente scomparso. E' risultata vincitrice la D.ssa Valentina d'Alesio, del Dipartimento di Fisica dell'Università Federico II di Napoli, con il lavoro dal titolo: " Lymph nodes in the irradiated field influence the yield of radiation-induced chromosomal aberrations in lymphocytes from breast cancer patients".

Il 9 Settembre 2005 si è svolto a Pavia, presso il Policlinico San Matteo, il Workshop "Terapie oncologiche innovative: il contributo del laboratorio", organizzato congiuntamente dalla FIRR e dalla Società Italiana di Citometria (GIC), sui temi della ricerca traslazionale in radioterapia e chemioterapia.

Dal 23 al 26 Ottobre 2005 si è tenuto a Vicenza il XV Congresso Nazionale AIRO, nel corso del quale è stata organizzata una Tavola Rotonda su "Stato dell'assistenza e della ricerca in ambito radioterapico in Italia", a cui ha partecipato Donatella Tirindelli Danesi in qualità di Presidente della FIRR. E' stata riaffermata la necessità di una più stretta interazione tra ricerca di laboratorio e clinica nell'ottica di una più rapida traslazione dei risultati della ricerca in ambito clinico radioterapico.

Dal 5 al 7 Dicembre 2005 si è svolto a Roma, presso l'Istituto Superiore di Sanità, un Workshop Nazionale su "Meccanismi di farmacoresistenza e radioresistenza delle cellule tumorali", organizzato congiuntamente dall'ISS, dall'Associazione Italiana Colture Cellulari (AICC), dalla S.I.R.R. e dalla FIRR.

Attività della Federazione:

Nel 2005 è stato istituito, su sollecitazione della FIRR, presso il Ministero della Salute un tavolo di lavoro per individuare le azioni più idonee ed efficaci a favorire la ricerca traslazionale nei reparti di radioterapia oncologica. Sono emerse diverse ipotesi di lavoro e proposte interessanti anche   sull'opportunità di identificare una figura di ricercatore traslazionale dedicato per una larga parte del suo tempo ad attività di ricerca. Nelle riunioni (4) finora convocate è stata evidenziata la necessità di creare un primo nucleo di laboratori biologici e reparti clinici che potrebbero portare avanti un progetto finanziato dal Ministero coinvolgendo giovani con iniziative di formazione e tutoraggio. Il Ministero potrebbe farsi promotore dell'iniziativa di censimento dei centri (radioterapia e biologia collegate) che si possono definire di ricerca traslazionale. Inoltre, sulla base delle iniziative prese di concerto con il Ministero, potremmo tentare di contare di più a livello governativo-istituzionale nelle azioni da prevedere nel VII PQ della UE.

NEWSLETTER:

E' in preparazione la redazione di una newsletter della federazione. I contributi possono essere inviati tramite mail al Presidente della FIRR.

Donatella Tirindelli Danesi
e-mail tirindelli @ casaccia.enea.it